Strumenti personali
Tu sei qui: Home Rete Interadriatica Beni Castello di Sesto Campano
Azioni sul documento

Castello di Sesto Campano

Il palazzo fatto costruire dal longobardo Arechi, è a pianta irregolare e si adatta al declino del pendio. Si sviluppa su tre livelli e all’interno accoglie un’ampia corte. Sul lato nord è visibile una torre a pianta quadrata priva di coronamenti. Gli elementi longobardi quali il fossato, il ponte levatoio e diverse torri merlate sono andati perduti con il passare dei secoli.
L’elemento di maggior rilievo è il portale in pietra calcarea dal quale si accede alla corte interna, datato 1512 ed arricchito da decorazioni. Con i lavori di restauro del piano terra, l’ampia corte è stata sgombrata da alcuni edifici costruiti al suo interno, per essere utilizzata come teatro all’aperto. Quest’ultimo comprende anche i locali posti nell’ala dell’edificio che si affaccia su Largo Montebello. Il primo piano è stato ristrutturato al fine di accogliere il Museo delle Arti e Tradizioni Popolari del Comune di Sesto Campano, mentre il secondo piano è stato destinato ad ospitare tre “raccolte museali”: archeologica, storica e scientifica.


 

Sviluppato con Plone, il sistema open source di gestione dei contenuti

Questo sito è conforme ai seguenti standard: