Personal tools
You are here: Home Autori (writers and contributors) Caprin, Giulio
Document Actions

Caprin, Giulio


Caprin, Giulio

1880

XIX

M

Giulio Caprin (Trieste, 22 marzo 1880 – Firenze, 17 agosto 1958), poeta, scrittore, giornalista, nacque a Trieste e in seguito si trasferì con la famiglia in un paese vicino Firenze nel 1888; si laureò in Lettere presso l’Istituto di Studi Superiori di Firenze. Dal 1907 collaborò con la casa editrice Il Marzocco e con le riviste Emporium, L’illustrazione Italiana e La Lettura. Scrisse alcuni pamphlet che sollecitavano l’ingresso in guerra dell’Italia. Nel 1917-18 Giuseppe Antonio Borgese lo chiamò prima a Ginevra e poi a Berna, dove collaborò come giornalista alle iniziative politiche del Governo Italiano. Dal 1919 al 1942 fu redattore addetto alla politica estera e alla cultura del Corriere della Sera: fu inviato a Ginevra presso la Società delle Nazioni, a Parigi, a Londra. Firmò nel 1926 il Manifesto di Benedetto Croce degli intellettuali antifascisti e collaborò al Caffè. Si firmò spesso con lo pseudonimo Panfilo. Tornò a Firenze nel 1942 e abitò presso la villa Santa Maria a Soffiano, di cui scrisse nel suo libro Villa al Fronte. Dopo la guerra, fu redattore capo del Nuovo Corriere di Firenze, organo fiorentino del Comitato di Liberazione, e poi Direttore de La Nazione di Firenze dal 1947 al 1950.



Powered by Plone, the Open Source Content Management System

This site conforms to the following standards: