Strumenti personali
Tu sei qui: Home Biblioteca digitale Titoli Per desiderio di scorrere il mondo. Libri di viaggio della Biblioteca Angelica. 1330-1835 / a cura di Paola Paesano – Roma : Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato , 2006 – 193 p. – recensione a cura di Delia Solari.
Azioni sul documento

Per desiderio di scorrere il mondo. Libri di viaggio della Biblioteca Angelica. 1330-1835 / a cura di Paola Paesano – Roma : Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato , 2006 – 193 p. – recensione a cura di Delia Solari.


Nel volume “Per desiderio di scorrere il mondo: Libri di viaggio della Biblioteca Angelica”, Paola Paesano (responsabile presso l’Angelica dell’Ufficio Fondi Speciali) presenta il catalogo della mostra omonima, tenutasi presso la biblioteca romana (dal 1940 sede dell’ Accademia letteraria dell’Arcadia e facente parte del Ministero per i Beni e le Attività Culturali dal ‘75) nel 2006, mostra dedicata al fondo speciale di libri di viaggio e di carte geografiche, dal 1330 al 1835. Luciano Scala (Direttore Generale per i Beni Librari e gli Istituti Culturali del Ministero per i Beni e le Attività Culturali), nella presentazione, evidenzia come la descrizione e la scelta dei testi, operata dalla Direzione della Biblioteca Angelica e dai curatori della mostra e del catalogo (Raffaella Alterio, Gianluca Biscardi, Giovanni Bronzi, Isabella De Stefano, Domenico Iuorio, Elisabetta Sciarra) abbiano un intento divulgativo, al fine di estendere la fruizione di questo patrimonio librario alla collettività e non semplicemente ad una «ristretta cerchia di studiosi». Marina Panetta (Direttrice della Biblioteca Angelica) nella prefazione illustra l’impostazione originale del volume, «pensata per itinerari», così da dare sin da principio l’idea e la sensazione del viaggio, un «viaggio virtuale» che diviene espediente per organizzare il materiale in maniera chiara ed efficace. La pubblicazione appare dunque come un viaggio letterario nella letteratura di viaggio. Duecento schede descrittive (di opere manoscritte e a stampa, i cui autori appartengono a diverse nazionalità e tipologie: il pellegrino, il mercante, lo scienziato, l’esploratore) compongono il volume, coprendo l’arco temporale di quattro secoli, dai primi viaggi d’esplorazione alla formazione degli imperi coloniali. Il volume è arricchito da preziose immagini a colori (mappe, carte geografiche, carte nautiche, atlanti, incisioni, litografie) che contribuiscono ad avvicinare il lettore-osservatore ai diversi itinerari, mettendone in evidenza le caratteristiche. Nel saggio (“Il lontano incontro. Testi e immagini delle collezioni odeporiche della Biblioteca Angelica di Roma”) Eugenio Viola mette in luce come i fondi relativi alle opere di viaggio, presenti in tutte le biblioteche statali italiane, siano stati studiati solo in piccola parte quando tutti potenzialmente promettono nuove scoperte come è avvenuto per l’Angelica, il cui lavoro per questo va lodato. Paola Paesano, nell’introduzione al catalogo, con rapidi riferimenti alle schede, traccia un percorso che attraversa i molteplici generi odeporici: le esperienze dei pellegrini in Terra Santa; i viaggi missionari diretti verso l'Oriente, l'Occidente, l'Africa; i resoconti dei mercanti; gli scienziati viaggiatori del XVII secolo; gli itinerari verso il Nuovo Mondo; i viaggi nell'Africa nera; le spedizioni esplorative in età coloniale; le relazioni dei viaggiatori in alcune parti d'Europa tra il XVII e il XVIII secolo per fini di conoscenza e d'istruzione, i viaggi in Italia; i viaggi compiuti dagli esuli in fuga per ragioni politiche o religiose. La rassegna, data l’eterogeneità del materiale e l’ampiezza dell’arco cronologico, è divisa in sei sezioni: Asia (Da Costantinopoli a Isfahan: Impero Ottomano, Terra Santa, Arabia Felix, Persia; Da Isfahan a Edo: seguendo la via delle spezie, L'India dei Mogol, Ceylon, Tibet, Cina, Cocincina, Siam, Giappone, Le sillogi), Africa, America, Viaggi al nord (Tule), Rotte oceaniche e giro del mondo, Itinerari europei (Scienziati viaggiatori, Roma, Le guide del viaggio in Italia, Le relazioni del viaggio in Italia). La scelta espositiva di tipo geografico e cronologico fa sì che ogni sezione sia brevemente introdotta da uno schema riepilogativo del contesto storico-geografico a cui si fa riferimento. Scopo della pubblicazione è quello di orientare, nel modo più chiaro e semplice, il lettore « lungo i percorsi più battuti dai viaggiatori europei nei secoli indicati, secondo le motivazioni diverse che hanno determinato gli spostamenti, e attraverso le edizioni librarie che hanno fatto la fortuna di questo genere letterario».

DELIA SOLARI


Monografia



Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato



2006

XXI




repertori

Italy

Italiano




Adriatico orientale e occidentale

Recensioni

Sviluppato con Plone, il sistema open source di gestione dei contenuti

Questo sito è conforme ai seguenti standard: