Personal tools
You are here: Home Titoli Cronologia dell'Arte in Terra d'Otranto : Appunti e note / Cosimo De Giorgi. - Trani : Tip. Vecchi. - A.2(1885), pp. 87-89 ; 151-153 ; 185-187 ; 243-245 ; 32 cm. ((in Rassegna pugliese di scienze, lettere ed arti. - Mensile
Document Actions

Cronologia dell'Arte in Terra d'Otranto : Appunti e note / Cosimo De Giorgi. - Trani : Tip. Vecchi. - A.2(1885), pp. 87-89 ; 151-153 ; 185-187 ; 243-245 ; 32 cm. ((in Rassegna pugliese di scienze, lettere ed arti. - Mensile

Type Periodico
Author De Giorgi, Cosimo
Title Cronologia dell'Arte in Terra d'Otranto : Appunti e note / Cosimo De Giorgi. - Trani : Tip. Vecchi. - A.2(1885), pp. 87-89 ; 151-153 ; 185-187 ; 243-245 ; 32 cm. ((in Rassegna pugliese di scienze, lettere ed arti. - Mensile
Publisher Tipografia Vecchi & C.
Date of publication 1885
Description A.2(1885), pp. 87-89 ; 151-153 ; 185-187 ; 243-245 ; 32 cm.
Collection
ISBN/ISNN
Subjects Itinerari - itineraries Salento
Place of publication
Language Italiano
Library Siciliani Pietro, Biblioteca Comunale di Galatina
Notes <img width="300" height="87" src=" ./resolveUid/6b570e587a59414648b47bd737a656fb" alt="Logo Caripuglia" class="" /> <p> <p> All'interno della rivista "Rassegna Pugliese di Scienze, Lettere ed Arti", nel corso dell'anno 1885, Cosimo De Giorgi pubblica a puntate un itinerario salentino intitolato "Cronologia dell'arte in Terra d'Otranto". L'escursione in Terra d'Otranto segue dapprima la via dei monumenti messapici, poi di quelli greci ed infine di quelli romani, ripercorrendo ogni volta lo stesso itinerario. Attraverso le pagine della rivista Cosimo De Giorgi fa un piccolo censimento dei monumenti in Terra d'Otranto "da servire da itinerario agli archeologi non salentini". Seguendo un percorso che collega quei monumenti sopravvissuti al tempo e tralasciando quelli in gran parte distrutti, il De Giorgi costruisce, dunque, dapprima un percorso tra monumenti messapici e greci, partendo da Egnazia e giungendo poi ad Ostuni, Carovigno, San Vito dei Normanni, Brindisi, fino a Lecce. Nel percorso tra i monumenti romani e attraverso la via Appia lo studioso passa da Egnazia a Brindisi e da lì, lungo la via Traiana, a Valesio, a Cellino San Marco, a Lecce, al porto di San Cataldo. Nell'articolo successivo il viaggio procede verso Santa Maria di Leuca, passando per Otranto e Uggiano. Da Leuca lo studioso risale lungo lo Jonio, toccando Ugento, Gallipoli, Nardò e Porto Cesareo, proseguendo poi verso Taranto. Lungo questo itinerario il De Giorgi si sofferma su tutte le tracce dell'antichità romana in Terra d'Otranto, dai resti delle vie a quelli dei monumenti, dai reperti archeologici conservati nei musei alle iscrizioni latine.

Powered by Plone, the Open Source Content Management System

This site conforms to the following standards: