Strumenti personali
Tu sei qui: Home Link Collegamenti
Azioni sul documento

Collegamenti

Centre de Recherches sur la Littérature de Voyages

L'istituzione ha sede presso l'Università di Parigi-Sorbona (Parigi IV) e si dedica alla ricerca sulla letteratura di viaggio nei suoi variegati aspetti: documentario, estetico e ideologico.

 
  Women’s Travel Writing: 1830-1930

L’Università del Minnesota promuove un progetto di digitalizzazione di testi odeporici di donne, risalenti al periodo che va dal 1830 al 1930. I testi contenuti nel portale sono resi disponibili a scopo divulgativo e didattico, sia per dare risalto ai viaggi delle donne, sia per far conoscere i viaggiatori europei selezionati delle donne.




CENTRO STUDI ITALIANI 

 

 

Archivio dei Viaggiatori italiani a Roma e nel Lazio (AVIREL)

Uno strumento di lavoro che mette a disposizione degli studiosi testi, bibliografie e immagini relativi alla letteratura e all'iconografia di viaggio a Roma e nel Lazio, compiuto dagli italiani nel periodo compreso fra il 1800 e il 1920/1925. AVIREL ha sede presso il Centro Interdipartimentale di Ricerca sul Viaggio dell’Università della Tuscia.

 
  Centro Interuniversitario di Ricerche sul Viaggio in Italia (CIRVI)

Svolge e promuove ricerche, manifestazioni e pubblicazioni sul tema del viaggio come incontro fra differenti tradizioni e mentalità e sulle irradiazioni che ne derivano nella storia della cultura, del pensiero con scopo di favorire la collaborazione scientifica fra docenti e ricercatori degli Atenei.

Centro Interuniversitario di studi Veneti (CISVE)

Si tratta di una istituzione nata dalla collaborazione delle università di rivolta alla documentazione e allo studio scientifico della letteratura, della lingua, della cultura e delle tradizioni venete e in particolare di una grande raccolta (circa 16000tra volumi e opuscoli) di testi del '600.

 
  Storia di Venezia. Materiali per la ricerca

Un sito interamente dedicato alla storia di questa città e al suo ruolo economico e politico in
Europa e nell'Adriatico. Nato dall'iniziativa di docenti e ricercatori, offre ai visitatori saggi e strumenti per indagini storiche, economiche e meta-letterarie.

Centro di Documentazione Multimediale della Cultura Giuliana Istriana Fiumana e Dalmata. CDM

Il CDM si occupa di cultura e di storia nelle accezioni più ampie, dal turismo alla cucina, dalla documentazione storica alla didattica, dalla letteratura all'arte relative all’area fiumana e dalmata “nella consapevolezza che le ferite inferte dalla storia non si rimargineranno mai completamente e che soltanto la speranza di una nuova dimensione europea potrà riavvicinare ciò che le vicende umane hanno arbitrariamente allontanato”.

 



BIBLIOTECHE DIGITALI 

 

 
Biblioteca del Congresso

La Biblioteca del Congresso di Washington costituisce l’immagine della storia e della cultura americana. Offre al navigatore la possibilità di visionare collezioni di immagini, gallerie e mostre, che si alternano ad eterogenee raccolte di documenti e giochi.

 
 

Repertorio di testi di viaggio e pellegrinaggio tra Tre e Seicento in biblioteche piemontesi

Il catalogo tematico di testi di viaggio e di pellegrinaggio redatti tra il XIV e il XVII secolo qui presentato è il primo risultato di un censimento sistematico dei fondi librari antichi di 30 biblioteche sparse sul territorio piemontese.  I titoli degli oltre 200 testi di viaggio sono accompagnati da una descrizione bibliografica, dall’indicazione relativa alla localizzazione di ciascuno di essi e da un breve abstract che descrive la struttura di ogni scritto selezionato per questo repertorio.

La Biblioteca del Viaggiatore

Un archivio on line di testi di viaggio raccomandata dei suoi creatori come punto di partenza per molteplici viaggi da svolgersi tra realtà e fantasia.

 
  Alba Center

La biblioteca elettronica albanese si impegna, dal 1999, per la promozione di opere degli intellettuali albanesi.

Gallica

La Bibliothèque Nationale de France raccoglie le opere delle discipline più varie, di cui molte disponibili all'utenza della Rete attraverso immagini digitalizzate e in formato e-text. Utilissima per gli studiosi è la suddivisione per "collezioni tematiche", fra le quali cui si segnalano quella del Voyage en France e quella del Voyage en Italie.

 
  Electronic Text Center

Attraverso questo sito l’Università della Virginia consente l’accesso ad una delle biblioteche digitali più vaste al mondo.
I testi sono disponibili in formato HTML e nei formato E-book Microsoft Reader e Palm Reader.

Oxford Text Archive

In questo sito è possibile consultare moltissimi testi elettronici, la cui qualità e affidabilità didattica sono frutto del lavoro della comunità umanistica di Oxford.

 
  CIBIT

Una biblioteca digitale di testi rappresentativi della tradizione culturale e letteraria italiana dal Medioevo al Novecento, promossa dal "Centro interuniversitario Biblioteca italiana telematica" (CiBit), con il supporto del progetto "Biblioteca Digitale Italiana" del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

ICON

Acronimo di Italian Culture on the Net. L’iniziativa nasce sotto l’Alto patronato del Presidente della Repubblica e dall’accordo di 23 università italiane, che hanno come scopo quello di promuovere la cultura, gli studi e l’immagine dell’Italia nel mondo. In questo portale sono disponibili, per utenti registrati, testi digitali realizzati con il Cibit.

 
 

Internetculturale

L'Istituto Centrale per il Catalogo Unico delle biblioteche italiane e per le informazioni bibliografiche (ICCU) assume l'attuale denominazione nel 1975 a seguito della costituzione del Ministero per i Beni e le Attività culturali. Disponibile on line gran parte dell'intero patrimonio bibliografico nazionale attualmente censito.

MEDIATECA 2000

Attraverso questo sito è possibile accedere alle mediateche presenti sull’intero territorio italiano. Il consorzio e il portale sono promossi e gestiti dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali a partire dal 1997, con l'obiettivo di diffondere la multimedialità, la cultura con l’uso di tecnologie e progetti innovativi.

 
  Italinemo

Il sito offre un'indicizzazione di tutte le riviste d'Italianistica pubblicate nel mondo a partire dal 2000. Attraverso la stringa “ricerca bibliografica” è possibile ricercare articoli con accesso per autore, titolo e soggetto e leggerne l’abstract.

 

New York Public Library

Si tratta di una delle più grandi istituzioni di conoscenza del mondo, accanto alle grandi collezioni della Biblioteca Britannica e della Biblioteca del Congresso.
Ospita collezioni per studiosi e ricercatori ma anche un’enorme quantità di volumi per un’utenza di livello medio.

 


ALTRI PORTALI DI INTERESSE SCIENTIFICO

 

Griseldaonline

Rivista sperimentale di letteratura dedicata alla scuola, alla formazione didattica e ai modelli informatici applicati alle scienze umane, Griselda raccoglie saggi, studi e immagini intorno ad uno o più temi. La periodicità di questi temi è semestrale, ma la frequenza con cui vengono aggiunti nuovi articoli come aggiornamento del tema in corso è mensile. 
Un portale di letteratura frutto della collaborazione tra il Dipartimento di Italianistica dell'Università di Bologna e la casa editrice Gedit.

 
  Osservatorio sui Balcani

Istituito nel 2000 per rispondere alla domanda di conoscenza e dibattito di persone, associazioni ed istituzioni che da anni operavano per la pace e la convivenza nei Balcani; oggi l’Osservatorio è un laboratorio sull’Europa di mezzo e offre uno sguardo sulla stessa e sull’intera Europa che nei Balcani si riflette.

Il Laboratorio. Université de Toulouse

L'équipe Il Laboratorio, creata nel 2007, nasce dalla constatazione che i docenti e i ricercatori di Italianistica dell'Università di Toulouse II lavorano su un campo di ricerca comune particolarmente ricco, che è quello delle pratiche dell'edizione (processi di pubblicazione, politiche editoriali, problemi delle traduzioni, relazioni tra edizione e riedizione...)

 


CASE EDITRICI

 
   
Marsilio

Campanotto
 
   
Dell'Orso  
   
Laterza  
   
Palomar

Pensa


Congedo

Diabasis

Pacini
 
 
 

 

   
 
 
   

 

 

   
   
   
   
   

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  

 

 

 


Sviluppato con Plone, il sistema open source di gestione dei contenuti

Questo sito è conforme ai seguenti standard: