Strumenti personali
Tu sei qui: Home Notizie Turistiche Carpino Folk Festival 2009, inizia la festa popolare
Azioni sul documento

Carpino Folk Festival 2009, inizia la festa popolare



Un evento realizzato grazie alla collaborazione tra l' Associazione culturale Carpino Folk Festival e il Consorzio Five Festival Sud System


di Rita Nicolì



Il promontorio del Gargano, pur essendo una delle prime terre emerse in tutta Italia, fino a non molto tempo fa, era costituito da un inaccessibile e misterioso gruppo di montagne circondate da zone paludose e inabitabili. Arroccato nel suo isolamento viveva una vita difficile per le lotte continue con la sua terra arida e brulla. Questo aspetto selvaggio e primitivo e la la mancanza di facili vie di comunicazione tennero lontano i viaggiatori rendendo sia commerci che i rapporti umani e culturali molto radi ma nelo stesso tempo permisero ai suoi abitanti di coltivare tradizioni e miti senza alcuna contaminazione, tramandandoli oralmente da generazione a generazione.
Questa terra, fino a poco fa sperduta e impenetrabile, circondata da selve che nascondono sotto coltri di pudore primitivo un cuore battente al ritmo di tarantelle, svela, col Carpino Folk Festival, le sue segrete bellezze e i suoi più preziosi tesori.
Arrivato alla XIV edizione, il festival della musica popolare promosso dall'Assessorato al Mediterraneo e dall'Assessorato al aturismo della Regione Puglia, dalla Provincia di Foggia, dal Comune di Carpino, dal Parco Nazionale del Gargano ed organizzato nell'ambito del Five Festival Sud System dall'Associazione Culturale Carpino Folk Festival in collaborazine con l'Azienda di Promozione Turistica di Foggia e la Fondazione Banca del Monte Domenico Siniscalco Ceci di Foggia, è senza dubbio il primo evento internazionale finalizzato a promuovere la tutela delle ricchezze culturali immateriali, e a raccontare l'evoluzione di una civiltà collegando il passato al presente.
Dalla prima edizione del 1996 si sono esibiti i più grandi cantori della della tradizione e gli artisti italiani della riproposta in una ormai collaudata formula.Quest'anno l'evento vedrà la partecipazione di Simone Criscticchi e del Coro dei Minatori di Santa Fiora (6 agosto, Piazza de Popolo) e poi di altri 150 musicisti impegnati a coniugare innovazione e tradizione, arrivati da tutta Italia e dall'estero. Dal 2 all'8 agosto si terranno anche mostre fotografiche, proiezioni cinematografiche e tre laboratori didattici per giovani musicisti. La rassegna si chiuderà, come di consueto, con l'esibizione dei Cantori di Carpino accompagnati quest'anno da due grandi artisti, Teresa De Sio e Giovanni Muriello.


Sviluppato con Plone, il sistema open source di gestione dei contenuti

Questo sito è conforme ai seguenti standard: