Strumenti personali
Tu sei qui: Home Notizie Turistiche NO PANIC. Inaugurazione della mostra a Lecce il 19 aprile 2013
Azioni sul documento

NO PANIC. Inaugurazione della mostra a Lecce il 19 aprile 2013

NO PANIC, la mostra di Sarah Ciracì e Raffaele Quida, a cura di Ilaria Caravaglio, sarà inaugurata venerdì 19 aprile alle ore 19.00, presso la Biblioteca provinciale "Nicola Bernardini" di Lecce (Piazzetta Giosuè Carducci). Un’audace sfida tra arte e mistero questo progetto che vede coinvolti i due artisti pugliesi i quali sondano macrocosmo e microcosmo, lo spazio infinito dell’universo e quello piccolo di una scatola, l’umano e l’alieno; una miscela di opposti che ha, però, un unico comune denominatore: il mistero. Come sosteneva Fernando Arrabal “Il Panico non è un movimento, non è una filosofia, non è un’estetica, non è una definizione, non è un manifesto, non è un’arte, non è scienza, non è questo e non è nemmeno quest’altro”. Nel testo critico di Ilaria Caravaglio si legge “NO PANIC, 50 anni dopo, è un invito che si rinnova, un messaggio universale le cui parole-chiave sono le medesime: la società, i valori, la crisi. Un incontro ed un confronto tra due artisti, Sarah Ciracì e Raffaele Quida, le cui opere, apparentemente in opposizione, si fanno araldi di uno stesso messaggio, seppur attraverso cifre stilistiche ben distinte”. Sarah Ciracì si presenta con la videoinstallazione CelestialThreshers, i cui protagonisti sono Marcel Duchamp e la sua opera "The Large Glass". Caution è invece il titolo dell’opera di Raffaele Quida: un'installazione site-specificcon la collaborazione dell’architetto Annalisa Longobardi, in cui è forte il legame col pensiero marxiano, sulla possibilità di riuscire a vedere e non vedere, nelle merci, le attuali relazioni umane. In NO PANIC amore e odio, tragedia e commedia, conducono all’interno di una riflessione individuale e collettiva. Il visitatore è traghettato da frasi e frammenti di pensieri lungo un percorso che esorta a scavare dentro sé stessi, alla ricerca di spazi segreti, di risposte sempre possibili…o forse no?! Con il patrocinio del Comune di Lecce, Provincia, Regione Puglia e l’Ordine degli Architetti della Provincia di Lecce, l’evento concorre alla candidatura di Lecce città della Cultura 2019.

Sviluppato con Plone, il sistema open source di gestione dei contenuti

Questo sito è conforme ai seguenti standard: