Strumenti personali
Tu sei qui: Home Notizie Turistiche In scena vita, disavventure e morte d’Orlando nello spettacolo PALADINI DI FRANCIA
Azioni sul documento

In scena vita, disavventure e morte d’Orlando nello spettacolo PALADINI DI FRANCIA

Pasolini, Totò, le nuvole e i  PALADINI DI FRANCIA

 vita, disavventure e morte d’Orlando e altri strani paladini

 

 

venerdì 12 e sabato 13 dicembre

Cantieri Teatrali Koreja

 

                            Proseguono gli appuntamenti di STRADE MAESTRE 2008-2009 la stagione teatrale promossa da Cantieri Koreja, Provincia di Lecce, Regione Puglia e Ministero per i Beni e le Attività Culturali con il sostegno di Nuovi Mecenati, Ambasciata di Francia, Scena Nomade e Teatro Pubblico Pugliese.

 

Eccezionale appuntamento serale Venerdì 12 e sabato 13 dicembre con la compagnia Koreja e i PALADINI DI FRANCIA, Vita, disavventure e morte d’Orlando e altri strani paladini testo di Francesco Niccolini per la regia di Enzo Toma dedicato a Che cosa sono le nuvole? di Pier Paolo Pasolini.

 

Conosciuta la storia, Koreja propone una rilettura comica e tragica dei paladini di Carlo Magno – dall’arrivo a corte della bella Angelica al massacro di Roncisvalle – raccontando la bellezza e la crudeltà della vita, i giochi dei bambini, i giochi di guerra, l’amore, il destino e la ricerca quotidiana della dignità di uomini-pupi che ogni giorno muoiono se pur per finta.

Angelica e Bradamante, Marfisa e Orlando, Ruggiero, Astolfo, pure re Carlo e il giovane Medoro sono innamorati nei modi più diversi e surreali, innamorati e vittime dei loro immensi amori, che durano talvolta un'ora, talvolta tutta la vita.

Un infinito gioco di specchi e di illusioni dove naufragare è davvero bellissimo: chi muove chi? Ha una vita propria la marionetta? Il burattinaio ha il controllo della situazione o lo ha perduto per sempre? Cosa succede quando si spengono le luci del teatro? Chi è il vero protagonista della storia, Orlando o la sua raffigurazione, che da centinaia di anni sopravvive a qualunque massacro? Cos'è quel misterioso fascino che deriva dal clangore fra due pupi che combattono?

 

[…] da ragazzo li odiavo quei personaggi, prototipi di conquistatori -afferma Niccolini, autore del testo- invece amavo con tenerezza e batticuore le loro raffigurazioni morte, quelle marionette fatte a pezzi, legate a un cielo di carta strappato.

Vent’anni dopo, quando vedo uomini e/o marionette morire sui campi di battaglia, ho capito che tutti meritano compassione e i loro corpi vanno rispettati. E se da più di cinquecento anni grandi poeti e oscuri teatranti continuano a provare un piacere immenso a raccontarla, un motivo ci deve essere. Mi pare di essere nel teatrino delle marionette dove Pasolini fa raccontare a Totò, Ninetto Davoli, Franco e Ciccio, la triste storia di Otello, Iago e Desdemona. Con quelle stesse marionette vorrei raccontare di Rinaldo, Astolfo, Angelica, Bradamante, Fiordiligi, Orlando e, da ultimo, il massacro di Roncisvalle, quella discarica assurda e insanguinata dove tutti quei corpi morirono e furono abbandonati, occhi al cielo, a domandarsi che cosa sono le nuvole […]”.

 

Lo spettacolo presentato con grande successo al Maggio dell’Infanzia 2008, vedrà la compagnia Koreja impegnata in una lunghissima tournee in tutta Italia da gennaio ad aprile. 8 e 9 gennaio 2009  la compagnia sarà ospite del Teatro Goldoni di VENEZIA, il 10 del Teatro Comunale di BUCINE, dal 14 al 16 gennaio al Teatro Quarticciolo e al Mongiovino di  ROMA,  per proseguire, 19 e 20 gennaio a CASTELLAMMARE DI STABIA e SANTA MARIACAPUA VETERE concludendo il mese di gennaio con le tappe pugliesi al Curci di BARLETTA (22 e 23 gennaio), al Comunale di CEGLIE (24 gennaio), alla Fondazione Filograna di CASARANO (27 e 28 gennaio) e al Teatro Comunale di MANFREDONIA.

 

 

Al termine dello spettacolo di venerdì 12 dicembre la Compagnia Koreja incontrerà il pubblico.

 

testi Francesco Niccolini

regia Enzo Toma

con Silvia Ricciardelli, Angela De Gaetano, Carlo Durante, Fabio Tinella

assistente alla regia Tonio De Nitto

ideazione scene Iole Cilento

realizzazione scene Porziana Catalano

musice originali Paki

luci di Angelo Piccinni

dedicato a Che cosa sono le nuvole? di Pier Paolo Pasolini

 

E’ possibile raggiungere il teatro Koreja in via Guido Dorso, 70 con l’autobus n° 28.

 

 

Gli studenti universitari potranno beneficiare di uno sconto del 50% sul prezzo del ridotto, acquistando il biglietto a 4,00 euro presso l’Edisu di via Adriatica a Lecce previa esibizione del libretto universitario. Tale titolo dovrà essere convertito presso il botteghino del teatro.

 

E’ sempre possibile abbonarsi:

ABBONAMENTO CTK – 10 spettacoli a scelta

Intero: 80 euro

Ridotto (under 25 e over 60): 60 euro

 

 

MINICARD CTK – 3 spettacoli a scelta

Intera: 27 euro

Ridotta (under 25 e over 60): 20 euro

L’abbonamento non è a posto fisso.

Prenotarsi in tempo per gli spettacoli scelti.

 

INGRESSO AI CANTIERI TEATRALI KOREJA

Intero: 12 euro

Ridotto (under 25 e over 60): 8 euro

 

PREVENDITA e INFORMAZIONI

dal lunedì al venerdì dalle 15.30 alle 18.00

Cantieri Teatrali Koreja

Via Guido Dorso, 70 – tel. 0832.242000 / 240752

e-mail: info@teatrokoreja.com

www.teatrokoreja.com


Sviluppato con Plone, il sistema open source di gestione dei contenuti

Questo sito è conforme ai seguenti standard: