Strumenti personali
Tu sei qui: Home Notizie Turistiche Post-avanguardia. Mostra nel Castello Carlo V di Lecce
Azioni sul documento

Post-avanguardia. Mostra nel Castello Carlo V di Lecce

di Rita Nicolì

È stata inaugurata sabato 30 ottobre 2010,  nelle sale del castello di Carlo V di Lecce, la collettiva di arte contemporanea "Post-avanguardia", ultima tappa di un tour nazionale allestito, negli scorsi mesi, in vari spazi museali italiani (nel maggio scorso al Castello degli Estensi di Ferrara, a settembre al Castello Malaspina di Massa ed ora a Lecce).
La mostra è impreziosita dalla produzione di tre importanti cataloghi pubblicati dall'Editoriale Giorgio Mondadori ed è curata da Paolo Levi e Virgilio Patarini con la collaborazione di un  gruppo di validi collaboratori (Alessandro Baito, Valentina Carrera, Stefano Quatrini). L'allestimento è diviso in tre sezioni, intitolate "La materia è il colore", "Post-avanguardia" e "Terza dimensione", nelle quali espongono, fino al 4 dicembre, oltre cinquanta artisti.
A Ferrara, in occasione dell’inaugurazione della mostra al Castello Estense, è stato presentato il primo dei tre volumi, intitolato “Post-Avanguardia”, che fornisce il titolo all’intero progetto. Il secondo, intitolato “La materia è il colore”, è stato presentato a Massa in occasione della mostra al Castello Malaspina. Il terzo volume, “Terza dimensione” (insieme al catalogo Post-Avanguardia e “La materia è il colore”), è stato presentato proprio a Lecce. Per quanto riguarda le sezioni della mostra, ne “La materia è il colore” le opere esposte sono degli autori Stefano Accorsi, Walter Bernardi, Alberto Besson, Esa Bianchi, Marta Boccone, Grazia Borrini, Anna Maria Bracci, Carlo Ambrogio Crespi, Siberiana Di Cocco, Marie Es-Borrat, Giulio Greco, Ezio Mazzella, Maurizio Molteni, Guido Oggioni, Luigi Profeta, Raffaele Quida, Alessandro Rossi, Rosa Spina, Fabrizio Trotta, Lyudmila Vasilieva. Nella sezione Post-Avanguardia troverete opere di Francesco Baini, Simone Boscolo, Enzo Briscese, Ewa Chacianowska, Alessandro Crini, Fabio Cuman, Verena D’alessandro, Riccardo Dametti, Emilio Gualandris, Silvio Natali, Bruno Moretti Sanlorano, Paolo Rossetto, Franco Simonelli, Fabian Speziari, Paolo Stefanelli, Marco Bellagamba, Giuseppe De Michele, Imma Maddaloni, Massimo Meucci, Francesco Palmisano, Fiammetta Pancera, Valentina Carrera, Gaetano Fiore, Giuseppe Orsenigo, Brigitta Rossetti, Virgilio Patarini, Edoardo Stramacchia. Nella sezione “Terza dimensione” espongono Simone Azzurrini, Giorgio Carluccio, Leonardo Cumbo, Nicola Domenici, Carlo Fontanella, Alba Gonzales, Paolo Lo Giudice, Elisa Lorenzelli, Fabrizio Pedrali. 
"Si tratta di artisti di varie generazioni che nel corso della propria ricerca non hanno rinunciato a gettare uno sguardo alle intuizioni delle Avanguardie del secolo scorso, prediligendo un' arte ricca di contaminazioni e suggestioni. Nelle opere dei circa sessanta artisti proposti, si rintracciano così i legami con l'Astrazione, l'Informale, l'Action painting, la Pop art e il Graffitismo, ma non mancano le espressioni figurative che strizzano un occhio alla fotografia, le installazioni e le opere plastiche." (Lorenzo Madaro) 
La mostra è gratuita e gode del patrocinio di Regione Puglia, Provincia di Lecce e Comune di Lecce.

 

Sviluppato con Plone, il sistema open source di gestione dei contenuti

Questo sito è conforme ai seguenti standard: