Strumenti personali
Tu sei qui: Home Rete Interadriatica Beni Basilica del Santo Sepolcro (Barletta)
Azioni sul documento

Basilica del Santo Sepolcro (Barletta)

La basilica del Santo sepolto è famosa per il tesoro che conserva, costituito da alcune oreficerie sacre, in parte provenienti dalla Palestina, tra cui la reliquia della Croce Patriarcale, portata a Barletta nel 1291 dal Patriarca Randulphus, un Tabernacolo a forma di cubo con il Cristo in Maestà in mandorla con i simboli dei quattro Evangelisti e due angeli, in rame e smalti champlevé, databile ai primi decenni del XIII secolo e non oltre il 1240, ed una Colomba eucaristica in rame dorato lavorato ad incisione e a sbalzo databile tra la fine del 1100 e il 1240.
Si possono ammirare anche alcuni affreschi, non sempre in ottime condizioni, e quadri di famosi pittori raffiguranti: La Madonna della Tenerezza con Bambino, di origine bizantina, S. Giovanni Battista, del pittore locale Fracanzano, S. Martino, S. Carlo Borromeo.


 

Sviluppato con Plone, il sistema open source di gestione dei contenuti

Questo sito è conforme ai seguenti standard: