Personal tools
You are here: Home Cantieri navali (Molfetta)
Document Actions

Cantieri navali (Molfetta)

 

Molfetta è famosa per il suo porto, per i pescherecci che illuminano il mare di notte, per il buon pesce che vi si trova; e sin dal medioevo era conosciuta per la comodità degli approdi al porto, per l’importanza dei suoi commerci marittimi e la bravura dei suoi costruttori di navi.

Sono i famosi “maestri de ascia”, di cui vi è traccia certa a Molfetta già nel 1561.

L’attività cantieristica moderna, invece, iniziò nella città nel XVII secolo, più precisamente nel 1604, data del primo documento relativo a costruzioni navali.

I cantieri navali continuarono ad espandersi e ad aumentare di numero, col passare degli anni, conservando sempre la vecchia maestria che aveva reso famosa la città.

Nel 1834 risultavano costruiti a Molfetta ben 123 bastimenti.

Nei primi del ‘900, inoltre, la costruzione dello scalo di alaggio sulla spiaggia Maddalena diede una nuova spinta all’attività dei cantieri, che contavano, all’epoca circa 300 maestri d’ascia, carpentieri, addetti vari.

Oggi questi sono mestieri ancora vivi, sia nell’economia del paese che nel cuore e nella memoria dei molfettesi.


 

Powered by Plone, the Open Source Content Management System

This site conforms to the following standards: