Personal tools
You are here: Home Castello di Gallipoli
Document Actions

Castello di Gallipoli

Il Castello Gallipolino è considerato uno degli ormai rarissimi castelli bagnati direttamente dal mare; la sua costruzione evidenzia l'altissima e ardita tecnologia ingegneristica.
Il castello, a presidio della città antica, fu disegnato da Francesco di Giorgio Martini e realizzato, su un precedente impianto bizantino, da Gian Giacomo dell'Acaja, nel XVI secolo. Successivamente fu ampliato e rivisto da Angioini e Aragonesi. In realtà la sua disposizione attuale non corrisponde fedelmente alla collocazione originaria. Pare infatti che un tempo il maniero fosse completamente circondato dalle acque e che fosse collegato alla terraferma solo grazie ad un ponte levatoio, realizzato proprio per difendere il territorio da eventuali incursioni dal mare tra il 1603 e il 1607.
La costruzione presenta una pianta quadrangolare e quattro torri alte circa 20 metri, alla cui sommità vi sono archetti che fungono da ornamenti.
Il poderoso Rivellino che precede la struttura e che costituisce il quinto torrione circolare fu staccato dalla cinta muraria della fortezza nel 1622 per fungere da avamposto a protezione della cittadina.
Attualmente, all'interno del Castello, il salone ennagonale è adibito a mostre d'arte e attività culturali, mentre il Rivellino è sede di un cinema all'aperto. Attualmente il Castello è sede del Comando della Guardia di Finanza.


 

Powered by Plone, the Open Source Content Management System

This site conforms to the following standards: