Personal tools
You are here: Home Cattedrale di Gallipoli
Document Actions

Cattedrale di Gallipoli


 

La Cattedrale di Gallipoli, costruita grazie ad una cospicua offerta da parte del medico Giacomo Lazzari a partire dal 1629, è il monumento principale dell’architettura barocca della città. E' dedicata a S. Agata e sorge al centro della città, dove diversi secoli prima, si trovava un’altra chiesa dedicata a San Giovanni Crisostomo e successivamente a Sant’Agata.

La facciata è realizzata in pietra di carparo e presenta varie statue di pietra leccese tra cui Sant' Agata, San Fausto e San Sebastiano, Santa Marina, Santa Teresa d' Avila.

L'interno della Cattedrale ha pianta a croce latina con tre navate intervallate da due file di colonne doriche in carparo. L' altare maggiore è stato realizzato in marmo policromo, opera di Giorgio Aver.

Le decorazioni interne si devono al pittore Giovanni Andrea Coppola, nativo di Gallipoli che dipinse le pale degli altari laterali, e al pittore napoletano Nicola Malinconico che nel 1700 le completò.

Nella Cattedrale si conservano diverse reliquie di Santi, alcune poste in grandi teche come quella riguardante S. Fausto.

La reliquia più importante contenente la mammella di S. Agata fu  trasferita da Raimondello Orsini Del Balzo nella basilica di S. Caterina d'Alessandria che lui stesso aveva fatto costruire a Galatina.


 

Powered by Plone, the Open Source Content Management System

This site conforms to the following standards: