Strumenti personali
Tu sei qui: Home Rete Interadriatica Beni Cattedrale di Trani
Azioni sul documento

Cattedrale di Trani

La cattedrale di Trani è una delle più belle cattedrali presenti nel nord barese, sicuramente la più celebrata del romanico pugliese. Si affaccia sul mare e si innalza quasi a voler toccare il cielo.

Fu costruita in onore di un ragazzo morto nel 1094 a Trani che poi divenne santo e fu conclusa nel 1143.

Ha una tipica pianta romanica a croce latina, divisa da colonne binate in tre navate.

L’arco trionfale che sovrasta l’accesso al transetto, le altissime absidi, il grande mosaico del XII secolo, le capriate a vista della navata centrale e del transetto trasmettono il senso di maestosità di questa chiesa che, vista dall’esterno, sembra galleggiare sull’acqua.

La facciata presenta un grande rosone incastonato, circondato da sei figure zoomorfe, tre finestre a tutto sesto, e, nella parte più bassa, otto archi addossati alla parere. Il portale è finemente traforato, raffigura scene sacre e profane ed è chiuso da una bellissima porta bronzea a due battenti.

Molto caratteristica la cripta di San Nicola, sotto la Cattedrale, costruita nel XII secolo, con 42 crociere e 28 colonne in marmo greco. Accanto a questa c’è la cripta di Santa Maria, formata da tre navate e 22 colonne sormontate da capitelli che ospita il sepolcro di Passasepe Lambertini, realizzato nel XIV secolo, e resti di affreschi del XIV e XV secolo.

Dalle due cripte si accede all’ipogeo di San Leucio, in pietra, che un tempo aveva ospitato le spoglie del santo.

Accanto alla Cattedrale si erge un grande campanile, alto 59 metri, la cui costruzione, iniziata nel 1200, durò un secolo e abbracciò diversi stili architettonici.

 

ore 09:00

ore 20:00

0883 583751; per visite guidate 0883 480557


 

Sviluppato con Plone, il sistema open source di gestione dei contenuti

Questo sito è conforme ai seguenti standard: