Strumenti personali
Tu sei qui: Home Rete Interadriatica Beni Chiesa della Vergine Assunta (Melendugno)
Azioni sul documento

Chiesa della Vergine Assunta (Melendugno)

La chiesa del sec. XVI-XIX si presentava originariamente a navata unica, a croce latina, con belle volte costolonate. Il campanile è del 1696, le navatelle laterali risalgo al ‘700, mentre sono della seconda metà dell’ottocento le cappelle del Crocefisso e di San Niceta poste lungo la navata destra.
All’interno della chiesa troviamo i seicenteschi altari della Nascita di Gesù, di San Marco, della Madonna del Carmine e della Madonna del Rosario, quest’ultimo opera del melendugnese Apriles Petrachi, autore anche del settecentesco ciborio ligneo argentato posto sulla parete di fondo dell’abside. La chiesa conserva anche un bel crocefisso ligneo, un paliotto in pietra leccese dipinta raffigurante l’ultima cena e la cinquecentesca porta della sacrestia.


 

Sviluppato con Plone, il sistema open source di gestione dei contenuti

Questo sito è conforme ai seguenti standard: