Personal tools
You are here: Home Chiesa di S. Maria di Costantinopoli (Giovinazzo)
Document Actions

Chiesa di S. Maria di Costantinopoli (Giovinazzo)

La chiesa di S. Maria di Costantinopoli fu edificata a Giovinazzo nel 1528 dove prima sorgeva l’antico Seggio dei Nobili e, secondo alcuni, un tempio pagano dedicato alla dea Minerva; fu dedicata a S. Rocco, in un primo momento e solo nel 1598, dopo il restauro, mutò il suo nome in quello attuale.
Una iscrizione in latino, presente sulla facciata principale, ricorda che la Chiesa fu dedicata a S. Maria di Costantinopoli nel 1657.
Riporta, sulla facciata principale, una scultura in pietra, della prima metà del XVII secolo, raffigurante la Madonna con il Bambino e una statua di Cristo Redentore, accanto ad un magnifico rosone a ricorsi concentrici. 
Offre agli occhi degli esteti e dei visitatori un meraviglioso dipinto custodito all’interno, raffigurante S. Michele, un gentile altare maggiore con il quadro della Vergine dell’Odegitria, delle belle statue dedicate a San Rocco e a Cristo mentre prega nell’orto degli ulivi, alcuni dipinti settecenteschi dei de Musso, delle statue dei SS. Medici, opera di cartapestai leccesi del 1884 e lo stemma di S. Tommaso Apostolo, patrono di Giovinazzo. 
Si nota, armoniosamente unito alla chiesa, il campanile a bulbo.
 


 

Powered by Plone, the Open Source Content Management System

This site conforms to the following standards: