Personal tools
You are here: Home Chiesa di Santa Maria del Casale (Brindisi)
Document Actions

Chiesa di Santa Maria del Casale (Brindisi)


 

E' suggestivo che una delle tappe ufficiali del Giubileo del 2000, la Chiesa di Santa Maria del Casale, che si trova a pochi chilometri dalla città, seguendo la provinciale per S.Vito, abbia al suo interno un affresco con la scena delle Nozze di Cana, nel quale le sei idrie rivestono il ruolo di protagoniste.
 
Santa Maria del Casale è una tipica chiesa ad aula unica, con uno slanciato fronte a capanna e vaste pareti pronte ad accogliere una gran quantità di immagini dipinte, nel più autentico spirito francescano.
 
La lunga aula coperta a tetto, al di là dell'intersezione del braccio trasversale, si conclude nel presbiterio voltato a crociera, dove gli ampi archi che lo incorniciano, al pari di quelli che saldano il transetto alla navata, riprendono, nel motivo a fasce cromaticamente alterne, la diacromia dell'esterno.
 
 Raffigurazione più nota all'interno della chiesa è la rappresentazione del Giudizio Universale della controfacciata, opera degli inizi del Trecento firmata da Rinaldo da Taranto.
 
Esso si articola su quattro fasce orizzontali, le cui due inferiori sono interrotte dalla presenza dell'ingresso: domina gerarchicamente la Deesis (Cristo in trono affiancato da Maria e il Battista che intercedono per i peccatori), seguita dagli Apostoli e dagli Angeli. Nella seconda fascia, il trono vuoto dell'Etimasìa, gli angeli che svolgono il volumen stellato e che danno fiato alle trombe mentre i morti risorgono dalla terra e dal mare. Più in basso, è la volta degli eletti (alla destra del Padre), cui nella quarta e infima fascia corrispondono il Paradiso e i patriarchi nel cui grembo trovano posto i giusti; alla sinistra del Padre, come di consueto, avviene invece la psicostasia (san Michele Arcangelo pesa le anime sulla bilancia), che sovrasta un inferno fiammeggiante e popolato dalle anime senza possibilità di riscatto. Un giudizio senza appello, che dall'immaginario apocalittico si traspone nel reale e quasi contemporaneo processo ai Cavalieri Templari.


 

Powered by Plone, the Open Source Content Management System

This site conforms to the following standards: