Personal tools
You are here: Home Casali (Bisceglie)
Document Actions

Casali (Bisceglie)

 

I casali, numerosi a Bisceglie, sono piccoli villaggi medioevali, formati da una struttura fortificata, un recinto di pietra, un piccolo cortile e una chiesa con annesso cimitero.

Furono prima saccheggiati, poi abbandonati dai cittadini che si trasferivano pian piano all’interno delle mura della città.

I casali si trovano nelle campagne biscegliesi, tutto intorno alla città. Sulla via per Corato, sorge il casale Pacciano, che custodisce due Chiese e un muro di cinta ancora in buono stato.

Sulla via per Ruvo, c’è il casale Zappino, dove sono ancora visibili il recinto murario e la chiesetta.

Se si procede verso Molfetta, si trova il casale di San Nicola, dove si possono ammirare un grande portale di accesso, due robuste torri di vedetta, una chiesa romanica e l’interno del casale.

Sulla strada per Andria, si trova il casale di Giano, dove si venerava il dio pagano e che pare sia stato eretto proprio sulle rovine di un tempio pagano.

Ed ancora, poco distante dalla città, si possono trovare il casale di Sagina, dove si dice fossero stati riesumati i resti dei tre santi protettori, e il casale di Navarrino, dove la leggenda racconta fossero stati uccisi tre briganti, alla vista di tutti, e che i parenti avessero riempito di lacrime la zona, tanto da farle guadagnare l’appellativo di “pezza delle lacrime”.

 


 

Powered by Plone, the Open Source Content Management System

This site conforms to the following standards: