Personal tools
You are here: Home Ipogeo del Cerbero (Canosa)
Document Actions

Ipogeo del Cerbero (Canosa)

L'ipogeo fu scoperto casualamente nel 1972, nel corso di alcuni lavori per la costruzione di un complesso scolastico. A differenza degli altri ipogei scavati nel tufo, questo è stato cavato nello strato di terreno argilloso.
 
A causa di lavori effettuati la tomba fu danneggiata nella parte superiore, mentre la restante parte è abbastanza ben conservata. 

La struttura, semplice, è composta, nel complesso, da un corridoio di accesso, da un atrio centrale e da quattro camere sepolcrali, precedute da un ampio vestibolo.

Al di sopra della porta di una di queste camere sepolcrali è situato un fregio della figura del Cerbero, il cane a tre teste dell'Inferno, verso il quale si avvicina una figura che guida un personaggio ammantato, il defunto, seguito a sua volta, da un guerriero armato, il quale trae per le redini un cavallo, animale indicativo dell'elevato rango del personaggio rappresentato. 

La presenza del mitologico cane rende palese, ancor più che nella simile raffigurazione nell'ipogeo dell'Oplita, il passaggio del defunto alla vita ultraterrena.


 

Powered by Plone, the Open Source Content Management System

This site conforms to the following standards: