Personal tools
You are here: Home Palazzo di Diocleziano e Peristil (Spalato)
Document Actions

Palazzo di Diocleziano e Peristil (Spalato)

Costruito tra il 295 e il 305 d.C., questo enorme palazzo copriva una superficie di 3 ettari ed era protetto da imponenti mura (spesse 2 m e alte 22 m sul lato a mare e 48 m sul lato nord), interrotte da 4 porte. Originariamente era sorvegliato da 16 torri, solo 3 delle quali sono giunte fino ad oggi. All'interno del palazzo, la cui pianta ricalca quella del castrum romano, si trovava, oltre alla villa e al mausoleo di Diocleziano, anche l'alloggio della guarnigione. Un acquedotto appositamente costruito riforniva d'acqua i residenti nel complesso. L'intera opera è stata realizzata con pietra proveniente dall'isola di Brac e dall'Egitto.Quando il palazzo fu realizzato, il mare arrivava fino alle mura meridionali e la Porta Bronzea serviva per le operazioni di scarico delle navi. La Porta Aurea rappresentava invece l'ingresso principale alla cittadella. La Porta Argentea era dotata di due imponenti torri ottagonali oggi distrutte.  Al centro del palazzo si trova il peristilio, il grande cortile con colonnato, oggi l'allestimento per le rappresentazioni teatrali. Ad est del peristilio, nell'antico mausoleo a pianta circolare, si può ancora ammirare il fregio delle colonne che mostra il ritratto dell'imperatore e di sua moglie Prisca. Di fronte all'ingresso della cattedrale - mausoleo, una stradina porta al tempio di Giove, poi consacrato a Sv. Ivan come cappella battesimale.L'imperatore Diocleziano visse qui dal 305 (anno in cui abdicò) fino alla morte, nel 313.


 

Powered by Plone, the Open Source Content Management System

This site conforms to the following standards: