Personal tools
You are here: Home Pagina di descrizione città Manfredonia
Document Actions

Manfredonia

La storia
 
La storia di Manfredonia risale agli antichi Dauni che venendo via mare dall'Illiria si stabilirono sul sito dell'antica Siponto (forse città delle seppie).
La sua fondazione, infatti, viene attribuita a Diomede, eroe della guerra di Troia. In seguito, fu conquistata dai romani.
Nel 1223 dei terremoti la trasformarono in una palude malsana.
Il re Manfredi di Sicilia progettò la costruzione di questa città che si affaccia sul golfo. E per questo fu dedicata a lui e fu chiamata, così come il golfo, Manfredonia.
La costruzione del Castello, iniziata nel 1200 fu continuata dagli angioini fino al 1600, in periodo barocco.
Veduta di Manfredonia
Distaccata dall’entroterra, la città ne risentì molto e solo nel 1800 iniziarono le opere di bonifica. Un ingente aumento della popolazione portò allo splendore delle attività economiche, turistiche e industriali.

La città
 
Parco Nazionale del Gargano
Manfredonia è posta ai piedi del gargano, al centro del golfo omonimo. Una parte del suo territorio rientra nel Parco Nazionale del Gargano. Oltre ad essere uno dei più attivi porti pescherecci dell'Adriatico, in quanto terminale di collegamento marittimo con varie località della costa garganica e con le isole Tremiti, Manfredonia è anche attiva nel settore turistico.
 

Da ammirare vi sono diverse chiese, che portano sulle loro facciate e dentro le arcate, innumerevoli retaggi del passato della città. Ad esempio, la Chiesa di San Leonardo, famosa perchè la prima dimora di un pregevole crocifisso ligneo del sec. XIII, ora conservato presso la Chiesa Cattedrale di Manfredonia, e la Chiesa di San Domenico. Dell'originario impianto gotico di quest'ultima non restano che la perimetrazione esterna, la facciata principale ed alcuni affreschi trecenteschi.
Duomo di Manfredonia
Di grande bellezza il Duomo e il Santuario di Santa Maria di Siponto o il grande castello.
 
Eventi, tradizioni e cultura 
 
Castello di Manfredonia
Manfredonia è nota per le sue attività artigianali, ancora tante oggi, nonostante il progresso dei macchinari. Mostre, rappresentazioni ospitate nel castello, e soprattutto la bravaura degli artigiani fanno sì che possano ancora dare lustro alla città. Famosa è l'attività carpentiera, dei maestri d'ascia, per la costruzione di barche; un'attività antichissima, di cui vi è menzione nei registri della Cancelleria Angioina del XII sec.

 

Famosa è l'attività carpentiera, dei maestri d'ascia, per la costruzione di barche; un'attività antichissima, di cui vi è menzione nei registri della Cancelleria Angioina del XII sec. Ma ancora i maestri carradori, noti per la manifattura dei carri per il trasporto di merci e di persone e i canestri di giunco, nei quali viene depositata la pasta per il pane fresco da portare ai forni pubblici o per conservare le forme di formaggio fresco o i molluschi.

 

Powered by Plone, the Open Source Content Management System

This site conforms to the following standards: