Personal tools
You are here: Home Pagina di descrizione città Montesilvano
Document Actions

Montesilvano


La storia
 
Le notizie più antiche relative al primo nucleo urbano insediato sul colle risalgono al 1114: un documento del re normanno Ruggero,  menzionando la chiesa di S. Quirico (oggi non più esistente), nomina per la prima volta la località Montesilvano che ricompare nel 1140 in una descrizione della Diocesi di Penne. Altre fonti fanno risalire all’872 gli insediamenti più antichi a Montesilvano Colle, riferimento cronologico confermato indirettamente dal Choricon Casauriense che fissa allo stesso anno la fondazione del monastero di S. Clemente a Casauria,  ricordando che il medesimo e la Diocesi di Penne si divisero la giurisdizione e si susseguirono nel possesso della chiesa e del territorio compreso fra i fiumi Saline e Pescara. Nei secoli successivi, il borgo passò da Ferdinando d’Aragona a vari potentati fino a Manfredino Giovanni di Michele di Valenza.

Immagine storica di Motesilvano
Nel ‘600 vi si contavano meno di cento “fuochi” (famiglie); nel 1738 divenne possedimento borbonico. Nel 1814 venne coinvolto nei moti carbonari e più tardi,  fu aggregato al comune di Cappelle. Solo nel 1904 riacquisterà piena autonomia e la sede del Municipio nell’estate del 1926 sarà trasferita dal Colle alla Marina. Dopo il 1863, la nascente stazione ferroviaria decretò lo sviluppo della contrada Marina che più tardi si chiamerà Montesilvano Spiaggia.
 
La città
 
Montesilvano vanta una ricettività turismo-alberghiera di prim’ordine. La città, di fatto sorta agli inizi del Novecento, è demograficamente esplosa nel secondo dopoguerra, arrivando ad oltre 40.000 residenti.   
Fra i suoi monumenti vale la pena menzionare la chiesa di Madonna della Neve del XIII secolo, quella menzionata del Carmine del XV, la prima chiesa parrocchiale del 1933, il monumento ai caduti del 1970, e la Chiesa del Carmine del XV sec., posta in una delle celebri contrade di Montesilvano che affonda le sue radici in epoca romana: Villa Carmine, sorge in un sito in cui, fin dal III secolo a.C., esisteva  un tempio pagano, sul quale, dopo il 1468 (a seguito di un evento miracoloso) fu edificata l’attuale chiesetta dedicata alla Vergine del Carmelo. L'area di Villa Carmine aveva conosciuto splendore economico grazie alla presenza delle “saline”, il cui prodotto veniva inviato in epoca imperiale a Roma. 
Il paese è formato da due nuclei, Montesilvano Marina e Montesilvano Colle. Quest'ultimo, panoramica terrazza sull’Adriatico, conserva ancora i caratteri del borgo fortificato e alcune interessanti chiese come S.Michele Arcangelo (sec.XII-XIII), a tre navate, con portale in pietra e abside rettangolare, S. Maria del Carmine con il convento (sec.XIV) e fuori dall’abitato la chiesa della Madonna della neve (sec.XIV) con resti di preziosi affreschi. Tra le gli esempi di architettura sette-ottocentesca, in laterizio, si annovera palazzo Delfico.
Lungomare di Montesilvano
Eventi, tradizione e cultura

Montesilvano spiaggia è attualmente una moderna e attrezzata stazione balneare, che va caratterizzandosi grazie anche all'ubicazione, vicina all'autostrada, come centro di turismo congressuale e come sede di megastrutture attrattive. D'estate offre un ricco cartellone di eventi teatrali, musicali e d'arte varia.     
Montesilvano è una città a forte incidenza turistica. Oltre ai numerosi alberghi per il turismo balneare estivo vi sono albergi attrezzati per i convegni che vi si svolgono durante tutto l'anno (precisamente nella zona chiamata Grandi Alberghi sita nella parte nord della cittadina).
Veduta della costa di Montesilvano
 
Vi sono ristoranti, chalet, una bellissima e lunga spiaggia, sempre piena di turisti e bagnanti durante il periodo estivo  e una pista ciclabile che percorre tutto il lungomare e che a sud si collega con la ciclabile della confinante Pescara.


Powered by Plone, the Open Source Content Management System

This site conforms to the following standards: