Personal tools
You are here: Home Pagina di descrizione città Paglieta
Document Actions

Paglieta

 

La storia

La cittadina vanta origini antichissime, trattandosi inizialmente di un presidio Frenano e successivamente di una fiorente colonia romana. Documentano l’antica presenza antropica nel territorio ruderi di epoca italica, tracce di un ponte romano, emergenze architettoniche medioevali (Torre della Porta, Torrione rotondo), segni del passaggio tratturale in località Cansano-Colle Limite. Il prima riconoscimento ufficiale del paese si ha alla fine del XII secolo come Palletum e anche Castrum Palletae da “palea” (fogliame di piante usate come foraggio e/o di legumi in generale), oppure “pagliata”, la tipica casa con pareti di argilla, ne deriverebbe dal fatto che il primo nucleo del paese, fondato dalle popolazioni disperse in seguito alle scorrerie dei Saraceni. Nel 1200 venne recintato da poderose mura.
 
Dal 1312 al 1533, per oltre due secoli appartenne alla città di Lanciano di cui condivise le vicende, nel 1577 passò al Feudo di Pignatelli, alla cui famiglia appartenne fino all’eversione della feudalità. Visse con grande partecipazione i moti che portano all’Unità d’Italia (Giuseppe Tretta fu maggiore garibaldino con i mille).
Immagine di uno dei più cecchi campanili di Paglieta

La città


All’interno del centro storico si snodano vicoli che nascondono e custodiscono il patrimonio ecclesiastico come: la chiesa di S. Canziano (risalente al XII sec.) ma rinnovata nel XIX sec., la chiesa di S. Rocco, edificata nel XVI sec.,ma ristrutturata alla fine del XIX sec., ed infine la chiesa di S. Maria Assunta in cielo (XVI sec.).
 
Palazzo Mariani Del passato restano tracce nei resti delle mura medievali, e nella torre campanaria costruita su un’antica porta ad arco ogivale. Di grande splendore e dal sapore antico, c'è il Palazzo Mariani, al centro della città.


Eventi, tradizione e cultura

Ogni anno si ripete l’appuntamento con la festa popolare ”Canto di Passione” del Giovedi Santo, durante il quale gruppi di cantori percorrono le vie del paese e delle contrade eseguendo, secondo una consuetudine popolare, antiche orazioni incentrate sul tema della Passione e morte di Gesù.
 
La prima Domenica dopo Pasqua si festeggia S. Vincenzo. Il 30 e 31 Maggio si festeggiano i SS. Canzio, Canziano e Canzianella  Nel mese di Luglio si organizzano le Rassegne teatrali dal titolo: Paese dei racconti e teatri del Mediterraneo.
Veduta panoramica della città
Pezzo del museo cittadino Il 13-14 Luglio si celebra la Festa di S.Giusto, Patrono e protettore di Paglieta, mentre il 15 Agosto la Festa di S. Rocco. Molti dei reperti sia storici che religiosi della città si trovano nel museo cittadino, molto frequentato e ben fornito

Powered by Plone, the Open Source Content Management System

This site conforms to the following standards: