Personal tools
You are here: Home Pagina di descrizione città Skodra (Scutari)
Document Actions

Skodra (Scutari)


La Storia

Scutari fu fondata intorno al V-IV secolo a.C. L'origine del suo nome è Scodrin oppure il «luogo dove passa il fiume Drin». Dal 167 a.C fino al 395 d.C Scutari era sotto dominio Romano, per passare all'impero Bizantino nel 395. Dal VII-XII secolo la città ha conosciuto varie invasioni slave. Nel XI secolo era la capitale del Governo Slavo appena creato di Zeta (oggi il Montenegro). Il 1360 portò a capo della citta' una famiglia molto conosciuta e potente, quella dei Balsha (1360-1396).

la cittadella fortificata

La Cittadella Fortificata

Dal 1396 fino al 1479 fu sotto il dominio veneziano ed in questo periodo fu costruita la cittadella fortificata che domina il centro albanese. Dal 1497 al 1912 la citta' fu invasa dai Turchi. Nel marzo 1912 la citta' fu assegnata al Governo Albanese. Durante il primo conflito mondiale Scutari subì  l'invasione Austro - Ungarico (1916-1918). Fu occupata dagli italiani nel 1939 e tedeschi nel 1943 durante il secondo conflitto mondiale. Oggi la città ha circa 140.000 abitanti ed e' uno dei centri piu importanti economici e culturali d'Albania.

La Città

Scutari è una citta dell'Albania nord-occidentale, capoluogo del distretto omonimo che si trova tra le sponde del lago omonimo, vicino ai fiumi Drin e Boiana. Scutari e' un polo commerciale e industriale; i principali prodotti delle manifatture locali sono tabacco, tessuti, articoli in pelle, cemento e materiali da costruzione.

la confluenza del Kiri nel Drin

Il Fiume Kiri Nel Drin

il castello di rozafat

Il Castello

Inoltre è tra le città albanesi più ricche di testimonianze storiche, oltre a essere il centro tradizionale della regione culturale del Gheg. Il Castello di Rozafat è stato costruito nel IV secolo a.C. e domina la citta dalle sue alture a circa 2km dalla citta. Nel II secolo a.C. il castello è stato "acropoli" di diverse occupazioni.

La moschea di Piombo, che prende questo nome dalla sua cupola di piombo, è l'unica moschea della città a non essere stata distrutta durante la rivoluzione culturale del 1966. Meraviglioso è anche il  Santuario della Madonna del Buon Consiglio che si trova sui piedi del castello. Una leggenda legata a questa chiesa narra che il 25 Aprile del 1467, nel corso di un violento scontro con i Turchi, che stavano per prendere la città, l'immagine della Signora di Shkoder e Patrona di tutta l'Albania, si staccò dalla parete per non subire profanazioni e, accompagnata dagli Angeli, attraversò l'Adriatico per insediarsi a Genazzano del Lazio.

la moschea di piombo

La Moschea Di Piombo

 

Cultura, eventi e tradizioni

 

il teatro Migieni

Il Teatro Migieni

Sotto il profilo culturale Scutari  rappresenta sicuramente una città molto impegnata e tra le diverse iniziative artistiche, gli spettacoli teatrali  del teatro Migieni sono indubbiamente degni di nota: in questo teatro, infatti, si sono tenuti numerosi spettacoli d’importanza internazionale come “Sei personaggi in cerca d’autore”di Luigi Pirandello.


Powered by Plone, the Open Source Content Management System

This site conforms to the following standards: