Personal tools
You are here: Home Pagina di descrizione città Ston( Stagno). L'antica baia d'oro bianco
Document Actions

Ston( Stagno). L'antica baia d'oro bianco

La storia 
  
L’antica Stagnum dei Romani fu fondata in una zona paludosa alla base della penisola di Peljesac (Sabbioncello), a cinque chilometri dalla strada adriatica, dove la penisola tocca la terraferma. Questa cittadina, lontana 60 km da Dubrovnik, è un luogo dove in passato la Croazia mostrava tutto il suo potere, dal 1333, quando la Repubblica di Ragusa acquisì i territori di Peljesac dalla dinastia serba dei Nemanja e iniziò la costruzione di un enorme complesso fortificato, la cinta muraria, che si snoda per oltre cinque chilometri e oggi rappresenta le più vaste e meglio conservate mura medievali dell’intero Mediterraneo.
le mura di ston
Alla sua costruzione hanno partecipato i grandi nomi come Michelozzo Michelozzi, Bernardino da Parma e Giorgio Orsini. La funzione primaria di questa impressionante opera militare era la protezione e la difesa delle preziose saline (oro bianco) dalle frequenti incursioni ottomane sul territorio.
Ston- la muraglia
Per quasi cinque secoli, la cittadina rimase sotto il protettorato della Repubblica di Ragusa, fino al 1806, data dell’arrivo del generale francese Marmont che segnò la sua dissoluzione. L’ottocento fu il periodo di maggior decadenza della città sotto l’Impero austriaco, quando fu anche colpita da un forte terremoto che la danneggiò gravemente.    
 
 
La città 
 
Cinque chilometri di mura racchiudono in forma pentagonale Veliki (grande) e Mali (piccolo) Ston, situata sul versante nord della penisola, con una serie di 41 torri e sette bastioni che percorrono l'alta collina. Ston è fatta di costruzioni rinascimentali e gotiche risparmiate dallo scorrere del tempo, come il Palazzo del Rettore e il Palazzo della Cancelleria o il Monastero francescano con il suo chiostro. Sulla collina di San Michele si è preservata la chiesetta preromanica con pitture murali, Sv.Mihovil.
Mali Ston
Ston - saline
Ston è  sempre stata fondamentale per l’economia della Repubblica, oltre che per le preziose saline, anche per i suoi cantieri navali. Oggi che i giacimenti sono esauriti (le saline sono ancora in funzione) c’è un altro tesoro che attira i visitatori: le sue ostriche e i suoi pesci che nuotano in un mare limpido. Nella baia di Mali Ston le ostriche vengono allevate alla maniera antica. 
I molluschi si riproducono su basi di legno messe sott’acqua dove attendono circa tre anni prima di finire sulle tavole. Questo è luogo da secoli rinomato per gli allevamenti di molluschi. Da qui partivano preziosi carichi di ostriche, cozze e pesci ancora vivi, trasportati in apposite cassette di legno verso le corti di Vienna e dell’intera Mitteleuropa.

 

Eventi, tradizioni , cultura
 
 
Ogni anno, nel mese di Febbraio, la città di Ston festeggia il suo patrono Sveti Vlaho (San Biagio) con una grande processione religiosa. 

 

                                                                                                                   

                                                              

 

 

 

 

 

 


Powered by Plone, the Open Source Content Management System

This site conforms to the following standards: