Personal tools
You are here: Home Pagina di descrizione città Verona
Document Actions

Verona

La storia

Le origini di Verona sono legate a tre antiche civiltà: veneta, gallica e retica ma, la sua fondazione risale al 49 a.C. durante la dominazione romana che si protrarrà sino al I secolo d. C.
Nel IV secolo si afferma il Cristianesimo ad opera di San Zeno, vescovo della città. Subito dopo la dominazione romana, Verona vive un periodo di grande splendore con il regno di Teodorico (489-526) che precederà il dominio longobardo di Re Alboino.
Nel 1136 la città si trasforma in Comune e partecipa alle lotte fra comuni e impero.
Durante il Medioevo Verona passerà nelle mani della Signoria degli Scaligeri, vicari imperiali, che ospiteranno Dante nel suo “primo esilio”.
In seguito passerà sotto la dominazione degli Sforza e della Repubblica di Venezia.  
 
Dai primi anni del settecento passa però nelle mani degli Asburgo, per essere poi conquistata dalle armate napoleoniche (1796-1797). Nel 1797 Napoleone la cede nuovamente agli austriaci (Trattato di Campoformio). Con il Congresso di Vienna (1815) è stabilmente in mano austriaca, e lo resterà fino al 1866. La storia di Verona italiana inizia il 16 ottobre 1866 con la conquista del Veneto da parte dei Savoia, aiutati da Napoleone III (terza guerra di indipendenza): di qui in avanti la città passa un periodo di relativa tranquillità e floridezza.
veronaaaa

La città

La città di Verona è una delle maggiori città d’arte d’Italia per le sue ricchezze artistiche e archeologiche. La città ha uno sviluppo complesso, da una parte troviamo le mura romane che circondano il cuore della città tra Porta Borsari, Porta Leoni e le mura di Gallieno, dall’altra la cosiddetta circonvallazione interna con fortilizi rinascimentali completati sotto gli austriaci.
Oltre ad essere una città ricca di musei, è soprattutto lucente di monumenti.
Si inizia da Castelvecchio, la dimora e fortezza di Cangrande II della Scala eretta verso la fine del XIV sec., unito alla sponda opposta dell’Adige da un pittoresco e possente Ponte merlato.
 
verona balcoone
Passeggiando per il centro storico, si possono ammirare, la Porta Leoni, la Casa di Giulietta (divenuta simbolo della città grazie a William Shakespeare ), la Casa di Romeo (una delle più suggestive case medievali veronesi), l’Arena, la pittoresca Piazza delle Erbe circondata da palazzi e torri. Non bisogna scordare la Piazza dei Signori, un vero e proprio gioiello di palazzi di diversa epoca, con al centro il monumento di Dante Alighieri. Tra le numerose chiese che arricchiscono la città non si possono non visitare la Basilica di San Zeno, il Duomo di Verona, più propriamente Cattedrale di Santa Maria Matricolare e la chiesa ortodossa di San Salvatore.

Eventi, tradizioni e cultura

Il Carnevale di Verona, noto anche come Venardì Gnocolar, è la tradizione più radicata nella città, esso infatti appare già descritto in testi che risalgono al 700. L’evento si riallaccia per alcune analogie ad antichissimi riti pagani dedicati a Cerere, divinità delle messi e dell’agricoltura.
 
Il 21 maggio si festeggia il patrono della città San Zeno. Ogni anno si ripete “Tocatì” festa dei giochi in tutte le piazze di Verona. Inoltre è di importanza nazionale la Stagione Areniana, all’insegna ogni anno della migliore tradizione operistica, proponendo alcune tra le opere più amate dal pubblico.
verona arena

Powered by Plone, the Open Source Content Management System

This site conforms to the following standards: