Personal tools
You are here: Home Upload pag.39
Document Actions

pag.39

 

che adornano anche qui la vite e l’ulivo, oltre di che trovi il gelso, il sempre verde alloro, il fico, il cedro, il melarancio che rivalizza in altezza allo scoperto gli altri alberi d’alto fusto; ugualmente e da dirsi di molti alberi fruttiferi di specie diversa. Le belle forme piramidali dei cipressi, che di mano in mano vi succedono, davano a quegli ubertosi poggi maggior eleganza. Ogni 50 passi circa, incontri alla sponda fra quella ridente riviera, un qualche galante casino, talora una bella borgata, o una più estesa città, con chiese, cappelle ed altro, che vi si riflettono come in uno specchio nelle vicine sottoposte acque, le quali in tutto il canale sono tranquillissime ed appena oscillanti. Ciò è dovuto alla chiusura, che le fa la continuata catena dei monti per ogni lato, ove il vento non può esercitar violenza.

Subito a sinistra entrando, vedi alquanto elevata una città circondata da mura, ch’è quella di Castelnovo, alla quale tien dietro Perasto; di là ti s’affaccia Dobrota, ove vogliosi i più ricchi abitanti. Tra Perasto e Dobrota evvi un senno di mare che molto s’interna. Dirimpetto Perasto incontri un’isoletta, sul di cui letto è fabbricata una chiesa in onore della Beata Vergine, denominata la Madonna di Perasto, anche dello scalpello. A destra di questa hai Stolivo superiore ed inferiore. Quì la vegetazione comparisce più rigogliosa, trovandovisi più riparata dai cocenti raggi solari, e vive numeroso, colossale e distinto pei frutti il castagno. Ti seguita la comune di Perzagno, che da Stolivo s’estende sino al vilaggio di Mula. Innumerevoli sono ancora gli altri luoghi, abitati, dispersi fra quelle pittoresche scene. All’ultimo del canale poi, al piede d’un alta montagna cioè, comparisce la citta di Cattaro, l’Ascrivium degli antichi, ove l’arrivo del piroscafo fu alle ore 11 e un quarto antimeridiane.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

39


Powered by Plone, the Open Source Content Management System

This site conforms to the following standards: